Pane senza impasto

Il pane più semplice da fare che ci sia, é arrivato a casa nostra qualche mese fa, con l’acquisto dell’apposita teglia in ghisa, la “duch oven” (forno olandese). Ci vuole solo un po’ di tempo per la lievitazione e una forchetta per miscelare gli ingredienti. 

Ricetta facilissima dalle grandi soddisfazioni! 

Se non avete la pentola in ghisa, potete usarne una in terracotta o in acciaio, con il coperchio, l’importante é che possa andare in forno. Il momento giusto per fare l’impasto secondo noi é il pomeriggio, per avere il pane appena sfornato per il pranzo del giorno successivo.

Ingredienti per una pagnotta:

– 300 g farina 0 o 1

– 200 g farina manitoba 

– 80 g farina di semola

– 370 g di acqua 

– 1 cucchiaino colmo di sale fino

– 3 g di lievito di birra fresco

Sciogliete il lievito in parte dell’acqua, a temperatura ambiente. 

In un grande recipiente versate le farine, il sale, l’acqua rimanente e quella con il lievito e mescolate velocemente con una forchetta. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per almeno 18 ore a temperatura ambiente (in estate ne bastano 12). 

Passato questo tempo, trasferite l’impasto in una spianatoia per fare 4 pieghe a croce, tirando l’impasto verso l’esterno per poi chiuderlo.

Lasciate riposare e lievitare così, coperto con un canovaccio, per un’altra ora e mezza, quindi accedente il forno a 240 gradi, statico, con la pentola dentro.

Raggiunta la temperatura, adagiate l’impasto nella pentola aiutandovi con due spatole e facendo attenzione a non scottarvi.

Fate cuocere con il coperchio per 30 minuti e poi senza per altri 20 minuti, finché vedrete la crosticina prendere un invitante colore dorato e … croccante!

Si può gustare non appena si é raffreddato un po’, fuori dalla pentola.

“Non in solo pane vivit homo”… mai come in questo periodo lo stiamo sperimentando!