Piadina al barbecue con tagliata, gorgonzola e rucola

image

 

Ingredienti per 4 persone

500 grammi di scamone o roast-beef

200 grammi di gorgonzola

rucola a piacere

senape, olio extravergine, sale grosso e pepe nero

Per la pasta

230 ml di acqua tiepida

1 cubetto di lievito

500 grammi di farina OO

2 cucchiai di olio extra vergine

2 cucchiaini di sale grosso

mezzo cucchiaino di zucchero

 

Preparare la pasta versando nel robot da cucina l’acqua, il lievito e lo zucchero.  Azionarlo per mezzo minuto e attendere fino a che non si forma una leggera schiuma in superficie. Versare quindi tutti gli altri ingredienti e lasciare andare il robot fino a che l’impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Mettere la “palla” in una terrina ricoperta con pellicola e lasciare lievitare in un posto tiepido per almeno due ore.

image

A fine lievitazione dividere l’impasto in 4 parti e stenderle con il mattarello fino ad ottenere un disco rotondo di circa 25 cm di diametro. Oliare leggermente i dischi  di pasta e stenderli sopra della carta da forno.

Condire la rucola con sale, pepe nero, olio evo, aceto balsamico e un paio di cucchiaini di senape.

Dopo avere accesso il barbecue, pulito come sempre con una spazzola di setole di ferro e oliato con della carta da cucina, prepararlo per una cottura diretta a fuoco medio. La tagliata va cotta 3/4 minuti per lato per avere una cottura al sangue perfetta…

image

Riporre la tagliata su un tagliere di legno per lasciarla riposare  e cucinare le piadine sul barbecue (sempre cottura diretta con fuoco medio) un paio di minuti per lato.

image

A fine cottura aggiungete il gorgonzola, la rucola condita e la carne che avrete tagliato a fette sottili. Chiudete a metá la piadina e servitela calda.

image

 

image

 

Fidatevi… questo piatto particolare, accompagnato come sempre da una birretta fresca, sarà un successo.

Dario

 

Annunci

Focaccia con Asiago e cipolla di Tropea al barbecue

image

La pizza in estate si può benissimo sostituire con una focaccia saporita come questa: basta accompagnarla con qualche fetta di prosciutto crudo e una birretta fresca e otterrete il menù ideale per una cena all’aperto!

Ingredienti

– mezzo cubetto di lievito di birra fresco

– un bicchiere di acqua

– 1 cucchiaino di sale fino

– 2 hg di farina bianca manitoba

– 1 hg di farina di semola di grano duro

– 1 hg di Asiago fresco d.o.p.

– 1 cipolla rossa di Tropea

– olio extra vergine di oliva

– sale grosso, rosmarino q.b.

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, quindi aggiungete le farine e il sale fino e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fate una palla e mettete a lievitare al caldo in una ciotola ricoperta con un canovaccio umido per un paio d’ore.

image

Stendete l’impasto su carta da forno con uno spessore di mezzo centimetro e farcite con la cipolla affettata e l’Asiago a tocchetti, delle foglie di rosmarino tritate e qualche granello di sale, premendo per far ben aderire gli ingredienti. Decorate con qualche foglia di rosmarino intera e versate un filo di olio.

image

Cuocete sulla pietra ollare nel barbecue già caldo a 200 gradi.

image

É buonissima anche riscaldata il giorno dopo… Se ne avanzate!

image

 

 

Tagliata di manzo al barbecue

image

 

Per 4 persone

Tempo di cottura: 15 minuti con barbecue Weber q320

Andate dal vostro macellaio di fiducia e fatevi tagliare un chilo di scamone di manzo di prima scelta ben frollato.

Prima della cottura è necessario che rimanga a temperatura ambiente per almeno un’ora.

image

Accendete il barbecue e, una volta raggiunta la temperatura massima, pulite la griglia con una spazzola con setole di acciaio e ungetela leggermente con della carta da cucina oliata.

Chiudete il coperchio e aspettate che la temperatura raggiunga i 230 gradi centigradi predisponendolo per una cottura diretta (tutti i bruciatori accesi).

Adagiate la carne sulla griglia per una cottura a fuoco vivace diretto lasciando il più possibile il coperchio chiuso e girandola una sola volta dopo circa 7 minuti (per ottenere una cottura al sangue).

image

Togliete dalla griglia quando la temperatura interna raggiunge circa 50 gradi.

image

Lasciate riposare la carne per almeno 3 minuti sopra un tagliere di legno.

image

Tagliate la carne perpendicolarmente alle fibre perché risulti morbida e succosa.

Riponete le fette su un vassoio o un piatto caldo e servitela dopo averla condita con olio extravergine toscano, sale rosa dell’himalaya e alcune gocce di glassa di aceto balsamico.

image

 

Ieri sera, per fare felice mia moglie, ci siamo bevuti un ottimo Bonarda dell’ Olrepò Pavese, ma io consiglio sempre un Valpolicella superiore d.o.c. Marion o un Masi Campofiorin.

Dario

Pizza alta

Prosciutto, funghi, carciofi / wurstel e olive

Prosciutto, funghi, carciofi / wurstel, prosciutto e olive

Altezza della pizza

Era da un po’ di tempo che volevo trovare il modo per fare quella pizza alta e soffice che di solito trovi in panificio….guardando su internet e unendo un po’ di idee ho perfezionato questa ricetta che ogni volta mi da un sacco di soddisfazioni!!! Potete coinvolgere i bambini nel momento dell’impasto (di solito si accontentano di un po’ di pasta tutta per loro) e per la farcitura (stendere il pomodoro, piazzare gli ingredienti…è come costruire un puzzle!). Attenzione alla lievitazione e buon divertimento.

Ingredienti per l’impasto di una pizza rettangolare (sufficiente per 2 adulti e 2 bambini):

– 3 gr di lievito di birra fresco (da un panetto di 25 gr, tagliate metà (12 gr), poi ancora metà (6 gr) e infine metà!)

– 250 ml di acqua tiepida

– 500 gr di farina (io miscelo farina 00, manitoba, semola e farina integrale, a seconda di quello che ho in casa)

– 2 cucchiaini colmi di sale

– 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Per impastare potete usare anche il robot. Prima di tutto sciogliete il lievito nell’acqua, poi aggiungete gli altri ingredienti, mi raccomando il sale per ultimo. Lavorate tanto finchè l’impasto risulta soffice e non rimane attaccato alle pareti della ciotola. Se serve del liquido aggiungete latte.

Fate una bella palla e mettetela a lievitare in una ciotola spruzzata di farina e chiusa con la pellicola.  Deve stare 5-6 ore al caldo sotto una coperta o dentro al forno a 30 gradi. Solitamente io preparo l’impasto a mezzogiorno e per le 17 lo stendo su carta da forno e lo metto a lievitare a 60 gradi per almeno altre due ore. Vedrete come crescerà…..

Per la farcitura preparate la salsa di pomodoro con olio, sale e origano e usate la fantasia. Vi consiglio di mettere la mozzarella per ultima (non usate quella da pizza, è poco digeribile). La mozzarella di bufala va sempre alla fine altrimenti perderebbe il liquido in cottura.

image

Vi consiglio una farcitura “super” in estate: pomodorini (tagliati a metà e lasciati a macerare un paio d’ore con sale, olio e basilico), gorgonzola, salamino e erba cipollina o rucola. Per l’inverno è buonissima con i wurstel e la panna, oppure Asiago d.o.p. e porchetta (a fine cottura).

La cottura migliore sarebbe sulla pietra ollare…. da noi ci pensa Dario con il barbecue: temperatuta massima per 15-20 minuti. Altrimenti va benissimo anche in forno a 240 gradi finchè non vedete che sotto diventa più scura.

Se ne avanzate è buonissima riscaldata il giorno dopo.

image

Il blog visto da Anna