Medaglioni di bacalà alla vicentina su crema di Asiago

image

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta all’uovo

– 200 g di farina bianca 00

– 100 g di farina di mais

– 3 uova

– 1 pizzico di sale

Per il ripieno

– 1 ciotolina di bacalà alla vicentina (per la ricetta clicca qui)

Per la crema

– 150 g di Asiago fresco d.o.p.

– 20 g di burro

– 20 g di farina bianca

– 300 ml di latte fresco

– un pizzico di sale

– pepe e prezzemolo q.b.

IMG_1444

Questi golosi medaglioni mettono insieme tre prodotti della nostra tradizione culinaria: il bacalà, la polenta e l’Asiago… per questo sono molto contenta di essermi inventata questo piatto… anche se un po’ elaborato, è la mia migliore ricetta!

Per la preparazione del bacalà alla vicentina trovate la ricetta qui.

Per preparare la pasta all’uovo ho miscelato la farina bianca con la farina di mais, per dare rugosità ai medaglioni e richiamare la polenta, che è l’accompagnamento tipico del bacalà.

IMG_1445

Fate una fontana con le farine e il sale e mescolate le uova, prima con la forchetta e poi con le mani. Lavorate l’impasto per almeno una decina di minuti, sbattendolo sulla spianatoia per renderlo elastico.

Avvolgete il panetto in un panno umido  fate riposare in frigo per un’oretta.

Trascorso questo tempo mettete l’acqua sul fuoco per la pasta e tagliuzzate il baccalà, mettendo da parte il condimento liquido.

Stendete la sfoglia abbastanza sottile aiutandovi con l’apposita macchina e ricavate tanti cerchi con un coppapasta del diametro di 8-9 centimetri. Per quattro persone calcolate 4/5 medaglioni a testa, quindi 40 dischi.

IMG_1449

IMG_1452

Adagiate un cucchiaino di bacalà al centro di metà dei dischi, appoggiate un altro disco e premete i bordi prima con le dita e poi con il manico di un cucchiaino per ottenere un disegno che richiama il bordo delle monete.

IMG_1462

IMG_1453

IMG_1454

Ora preparate la crema, facendo sciogliere il burro in un pentolino. Aggiungete la farina, mescolate bene e, dopo qualche minuto aggiungete il latte tiepido. Aggiustate di sale e cuocete fino ad ottenere una besciamella liquida, quindi aggiungete l’Asiago grattugiato.

IMG_1463

Nel frattempo lessate i medaglioni.

Versate un po’ di crema nel piatto, adagiate i medaglioni, cospargete con l’olio del bacalà e servite con una spolverata di pepe nero.

IMG_1465

Fettuccine con crema di yogurt e asparagi

image

Siamo nella stagione degli asparagi, questi delicati regali della Natura che, pensa un po’, aiutano a frenare la cellulite e persino la depressione… Insomma non germogliano in Primavera a caso!

In cucina sono molto versatili e, per fare qualcosa di diverso e valorizzare le fettuccine fatte a mano dalla cara zia Maria, li ho abbinati allo yogurt, che ha esaltato la freschezza degli asparagi.

Ingredienti per 4 persone (2 adulti e 2 bambini)

– 450 g di asparagi bianchi

– 250 g di fettuccine all’uovo

– mezza carota

– 1 vasetto di yogurt bianco

– 1 costa di sedano

– 1 scalogno piccolo

– 1 mestolo di brodo vegetale

– olio extra vergine di oliva

– sale, pepe q.b.

image

 

Pulite gli asparagi aiutandovi con un pelapatate. Eliminate la parte inferiore se legnosa e affettateli.

image

 

Metteteli a cuocere a vapore per circa 10 minuti, ovvero fino a quando risulteranno teneri.

Nel frattempo tritate carota, sedano e scalogno e fate appassire con due cucchiai di olio e il brodo, a fuoco basso per 10 minuti.

image

Frullate gli asparagi con lo yogurt.

image

Ottenuta una crema omogenea trasferite nella padella con le verdure e continuate la cottura, regolando di sale e pepe.

image

Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela al dente e unitela alla crema. Mescolate con una noce di burro e servite, guarnendo con dell’erba cipollina.

image

Maccheroncini a modo mio

IMG_9858

Il cibo é anche un veicolo che unisce le famiglie: noi abbiamo la fortuna di avere i nonni che ogni tanto “allungano” la pasta fresca che fanno in quantità, usando le uova delle galline allevate da loro. E le bimbe se la gustano volentieri, pensando agli ovetti…e ai nonni!

Ogni sugo é buono con la pasta fatta in casa; stasera vi propongo ricotta, speck e rucola!

Ingredienti per 4 persone:

– 250 g di ricotta

– 4/5 fette di speck abbastanza sottili

– una manciata di rucola

– 250 g di pasta all’uovo

– 1 scalogno piccolo

– sale, pepe, olio extra vergine di oliva q.b.

Soffriggete lo speck tagliato a dadini con dell’olio extra vergine di oliva e lo scalogno tritato.

image

Sminuzzate la rucola e mescolatela alla ricotta, aggiungendo un pizzico di pepe e un filo di olio evo. Regolate di sale.

image

image

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.

Scolatela e spadellatela velocemente con la crema di ricotta e il soffritto di speck.

IMG_9860

La pasta all’uovo

image

La pasta “fatta in casa” é un rito che coinvolge tutta la famiglia e ti fa rivivere momenti indelebili dell’infanzia…che onore quando era il mio turno per girare la manovella della macchina per la pasta!  E che emozione vedere lo stesso impegno nelle mie bimbe…e gli stessi errori! Diciamo che é una ricetta “allena-pazienza”, della quale, si sa, abbiamo sempre tanto bisogno.

Ingredienti per 1 kg di pasta all’uovo (dose per 4 persone per 2 tipi di pasta diversa ovvero 2 pranzi)

– 800 g di farina bianca

– 8 uova

– 1 cucchiaino di sale (opzionale)

Preparate la farina a fontana su una spianatoia, con un “cratere centrale” dove adagiare le uova. Questo é un passaggio spettacolare per le bimbe…

image

Lavorate, prima con una forchetta e poi con le mani, le uova con la farina, un po’ alla volta, fino ad amalgamarle bene. Se l’impasto non raccoglie tutta la farina aggiungete un cucchiaio di acqua tiepida.

Continuate ad impastare sbattendo ogni tanto l’impasto contro la spianatoia per renderlo più elastico. Quando vi sembrerà omogeneo e abbastanza morbido formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare per un’oretta in un luogo fresco ed asciutto.

image

Ora entrano in azione le piccole cuoche per tirare e tagliare la pasta con l’apposita macchina.

Iniziate con la misura più alta, passate le le sfoglie 2/3 volte fino allo spessore che preferite.

image image

Aiutatevi con della farina per non far appiccicare le sfoglie una con l’altra e, infine, tagliate la pasta e stendetela ad asciugare per almeno mezz’ora.

image

 

image

Per gustarla subito abbiamo preparato un sughetto di funghi, cotti in padella con un soffritto di aglio e prezzemolo.

La pasta all’uovo cuoce in pochissimi minuti, soprattutto se appena fatta. Una spadellata veloce, una noce di burro e il frutto di tanta pazienza é pronto!

image