Cestini di meringhe

IMG_2959

Uno scrigno di meringa, della morbida crema pasticcera e la giusta asprezza dei frutti di bosco profumati di menta… il tutto, anche bello da vedere!

Servito con due forchettine lo immagino un dessert molto romantico!

IMG_2957

Ingredienti per 8 cestini

Per le meringhe:

  • 4 albumi di uova a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale
  • 250 g di zucchero semolato
  • un cucchiaio di succo di limone

Per la farcitura:

  • 4 tuorli
  • 250 ml di latte
  • 75 g di zucchero
  • 20 g di maizena (amido di mais)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • frutti di bosco e foglie di menta
  • zucchero a velo

Le meringhe vanno preparate per tempo, dato che non devono essere cotte ma solo asciugate, per rimanere chiare e lucide.

Separate bene gli albumi dai tuorli e iniziate a montarli nella planetaria o con una frusta elettrica, a velocità alta. Aggiungete lo zucchero a cucchiaiate e, dopo circa 10 minuti, quando la meringa sarà solida e cremosa, il succo di limone.

IMG_2944

In un foglio di carta da forno disegnate dei cerchi di circa 9 cm di diametro e girate il foglio. Con una sac à poche create i cestini, riempendo di meringa il fondo e poi i bordi per almeno 3 cm in altezza.

Dovreste avanzare un po’ di impasto per creare delle meringhette da usare poi come decorazioni (e per accontentare i bimbi che gironzolano curiosi…).

Infornate a 90 gradi per almeno 4 ore. Se vedete dell’umidità dentro al forno aprite ed asciugate.. l’umidità è nemica della meringa!

Mentre aspettate potete preparare la crema pasticcera.

Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero finchè diventano spumosi, quindi aggiungete l’amido di mais.

IMG_2947.JPG

Scaldate il latte in un pentolino e togliete dal fuoco non appena accenna a bollire. Versate il composto di uova e zucchero senza mescolare e rimettete sul fuoco fino a quando il latte, bollendo, tenderà a ricoprire le uova.

IMG_2948.JPG

Spegnete il fuoco e mescolate velocemente con una frusta: in pochi secondi avrete la vostra crema densa e morbida, alla quale potete aggiungere il limone, sempre mescolando.

IMG_2949.JPG

Trasferite la crema in una ciotola affinchè si raffreddi.

Quando le meringhe saranno cotte e raffreddate, iniziate a comporre i cestini, con uno strato di crema pasticcera, la frutta e le meringhette, qualche fogliolina di menta e una spolverata finale di zucchero a velo.

IMG_2956.JPG

IMG_2958

 

Crostata ai frutti di bosco

image

La crostata alla frutta é un dolce che mi é sempre piaciuto fare: si usano i colori della natura per dipingere un quadro fresco e croccante che non può che regalare un momento di delizia a chi lo condivide! E ogni volta basta variare la frutta per avere un’opera diversa…

image

Calcolate un paio di ore di tempo tra preparazione, raffreddamento e cottura: se avete la fortuna di avere delle piccole aiutanti come me, sarà un gioco molto gratificante!

Ingredienti per la pasta frolla:

– 300 g di farina

– 150 g di burro ammorbidito

– 120 g di zucchero

– la buccia grattugiata di mezzo limone

– 2 uova (solo tuorli)

– un pizzico di sale

Per la farcitura

– 2 uova (solo tuorli)

– 50 g di zucchero

– 25 g di fecola o farina bianca

– la buccia di mezzo limone

– 250 ml di latte

– frutti di bosco misti (mirtilli, fragole, lamponi)

– una manciata di foglie di menta selvatica

– 1 bustina di gelatina per torte

Preparate la pasta frolla mescolando zucchero, burro e farina, un pizzico di sale, i due tuorli e la buccia grattugiata di mezzo limone. Lasciate riposare l’impasto in frigorifero, coperto, per almeno mezz’ora.

Preparate la crema: mescolate i due tuorli con lo zucchero, quindi aggiungete la farina di fecola e, poco alla volta, il latte. Tagliate un paio di strisce di buccia di limone, aggiungetele alla crema e cuocete, sempre mescolando, fino a che raggiunge una media densità.

Stendete la pasta in una tortiera prevedendo dei bordi abbastanza alti e bucherellate con una forchetta.

image

Se avanzate della pasta potete creare un biscotto come ha fatto Vittoria!

image

Mettete a cuocere la base della crostata in forno caldo a 175 gradi (ventilato) finché diventa dorata (40 minuti circa).

image

Attendete che si raffreddi, quindi versate la crema (dopo aver eliminato le scorze del limone) e adagiate la frutta pulita e ben asciutta.

image

Decorate con delle foglie di menta, quindi preparate la gelatina e ricoprite la frutta.

image

 

Fate raffreddare in frigorifero fino al momento di servire.

Torta della nonna

image

Questa é in assoluto la mia torta migliore, quella che mi riesce meglio e che mi fa guadagnare un sacco di complimenti. Le sono molto affezionata anche perché la ricetta me l’ha passata una persona tanto cara, che mi ha visto nascere, crescere, sbagliare e gioire, e che mi é sempre stata vicina con affetto, nei momenti belli ma soprattutto in quelli difficili. E ora che é diventata nonna, posso dire a tutti gli effetti che questa é la ricetta di Antonietta!

Ricetta di Antonietta

Ingredienti per la pasta frolla

– 200 g di farina

– 100 g di zucchero

– 100 g di burro

– 1 uovo

– 12 g di lievito in polvere (tre quarti di bustina)

– 1 pizzico di sale

Per guarnire

– 30/50 g di pinoli

– zucchero a velo

Ingredienti per la crema

– 4 tuorli

– 100 g di zucchero

– 50 g di farina

– 1 limone

– mezzo litro di latte

Per preparare la pasta frolla lavorate, prima con una forchetta e poi velocemente con le mani, tutti gli ingredienti in questo ordine: farina e lievito setacciati, burro ammorbidito, sale, zucchero, uovo.

Coprite con un canovaccio il panetto e mettete a riposare per mezz’ora in frigorifero.

image

Nel frattempo preparate la crema. Il segreto per la sua ottima riuscita sta ovviamente nelle materie prime, per questo vi consiglio di procurarvi delle uova di galline “di casa” e del latte fresco intero.

Per prima cosa sbattete i tuorli con lo zucchero.

image

Aggiungete la farina, mescolando bene.

image

Incorporate il latte e mettete sul fuoco.

image

Aggiungete delle strisce di buccia di limone; ne bastano quattro, l’importante é tagliarle evitando il più possibile la parte bianca. In questo modo la crema risulterà leggermente aromatizzata al limone ma se non vi piace potete utilizzare una bustina di vanillina.

image

Cuocete la crema mescolando in continuazione. Non deve risultare troppo densa perché poi verrà cotta anche in forno. A fine cottura togliete le fettine di limone e lasciate raffreddare mescolando ogni tanto.

image

Stendete tre quarti della pasta sulla base della tortiera e bucherellate con una forchetta. Versate la crema e livellate, quindi ricoprite con la pasta avanzata, stesa con un mattarello e trasferita sulla crema a piccoli pezzi.

Guarnite con i pinoli, schiacciandoli un po’ per farli aderire, e infornate. Cuoce a 175 gradi (forno ventilato) in circa 35-40 minuti.

image

Lasciate raffreddare, quindi spolverizzate con dello zucchero a velo.

image

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucina Scacciapensieri “Il mio piatto forte” .

image

Bomboloni di Carnevale

image

I bomboloni sono buoni tutto l’anno, ma a Carnevale abbiamo una scusa buona per friggere!

Ingredienti per circa 20 bomboloni

– 500 g di farina Manitoba

– 100 g di burro

– 100 g di zucchero

– 1 panetto di lievito di birra (25 g)

– la scorza grattuggiata di 1 limone

– 1 bustina di vanillina

– 280 ml di latte

– 1 litro di olio di semi per friggere

Ingredienti per la crema

– 2 uova (solo tuorli)

– 25 g di maizena (o farina)

– 50 g di zucchero

– 125 ml di latte

Sciogliete il lievito con poca acqua tiepida (io uso il robot ma si può fare a mano e poi usare una planetaria). Aggiungete la farina, lo zucchero e il burro fuso (nel microonde o bagnomaria), quindi la vanillina e la scorza di limone.

image

Mescolate il tutto, quindi aggiungete a filo il latte tiepido.

image

Trasferite l’impasto in una ciotola aiutandovi con una spatola.

Aggiungete un po’ di farina se necessario, per creare un panetto morbido e leggermente appiccicoso.

Coprite con un canovaccio e mettete a lievitare in forno con la luce accesa per  circa 2-3 ore, ovvero fino ad ottenere un volume almeno raddoppiato.

image

Ricomponete il panetto e stendete una sfoglia alta circa 2 centimetri. Ricavate dei dischi con un coppa pasta di circa 7-8 cm di diametro.

image

Poneteli a lievitare nuovamente adagiandoli in un foglio di carta da forno spolverato di farina, per circa un’ora.

image

Portate l’olio ad una temperatura di 170-175 gradi e friggete i bomboloni girandoli un paio di volte. Fate attenzione a non abbassare la temperatura dell’olio cuocendo troppi bomboloni alla volta.

image

Raccoglieteli con un mestolo forato e rigirateli in un piatto contenente dello zucchero semolato.

image

Sono buonissimi così, gustati ancora caldi, ma se volete completare l’opera, si possono farcire con marmellata, crema alla nocciola o, come ho fatto io, con della crema pasticcera fatta all’istante.

In un pentolino sbattete con un cucchiaio di legno i due tuorli con lo zucchero, quindi aggiungete la maizena (o farina) e mescolate bene.

image

Aggiungete il latte a filo e mettete sul fuoco, mescolando continuamente fino alla cottura.

image

Farcite i bomboloni con la crema, usando una sac à poche o, più semplicemente, tagliandoli a metà come un panino!

image

image

S Q U I S I T I !