Spaghetti cacio e pepe

image

Questa é la ricetta con meno ingredienti che conosca, ma non per questo il risultato finale é così scontato…occorre dosare l’acqua di cottura e il pecorino nelle giuste quantità per ottenere quell’unica, inconfondibile cremina che fa scivolare gli spaghetti in bocca 😉

A Roma e dintorni  sono, da tradizione, dei maestri nel cacio e pepe; in attesa di poterli gustare durante un prossimo viaggetto ce li prepariamo con goduria, perché ogni momento é buono per dire “se famo 2spaghi ?”!

Ingredienti per 2 persone

– 2 hg di spaghetti

– 80 g di pecorino romano grattugiato

– pepe macinato al momento q.b.

image

Mettete abbondante acqua a bollire, salate (poco) e buttate gli spaghetti.

Scolateli molto al dente e conservate l’acqua di cottura.

Mescolate in una ciotola capiente gli spaghetti con quasi tutto il pecorino e due mestoli di acqua di cottura.

image

Se vi sembrano troppo asciutti aggiungete ancora acqua e mescolate, finché risulteranno cotti.

image

Impiattate e spolverate con il pecorino rimanente e abbondante pepe … se magna!

Annunci

Spaghetti con le vongole

IMG_1077

Gli spaghetti con le vongole sono, almeno a casa nostra, il tipico piatto del sabato sera, quando si può cucinare con calma e stappare una bottiglia di buon vino…durante la settimana, infatti, beviamo acqua e al massimo birra!!

E’ anche un piatto divertente, nel vedere le bimbe alle prese con le conchiglie da succhiare!

Il nostro pescivendolo ci ha consigliato di usare la varietà lupini e non le vongole veraci, perchè sono più saporite: devo ammettere che aveva ragione.

Ingredienti per 4 persone (2 adulti e 2 bambini)

– 800 g di vongole (lupini)

– 300 g di spaghetti

– 3 spicchi di aglio

– prezzemolo fresco tritato

– peperoncino (facoltativo)

– olio extra vergine di oliva

– sale, pepe q.b.

Pulite accuratamente le vongole mettendole in ammollo con del sale grosso per almeno un’ora e quindi sciacquandole sotto l’acqua corrente per eliminare tutta la sabbia.

IMG_1057

Ponetele in una padella e fate andare a fuco abbastanza vivace per farle aprire. Coprite con un coperchio e scuotete la padella spesso.

IMG_1061

Non appena si saranno tutte aperte togliete le vongole dal fuoco con un mestolo forato e mettetele da parte. Filtrate il liquido rimasto nella padella e conservatelo. Se usate i lupini vi consiglio di sgusciarne circa la metà, per non avere troppe conchiglie nel piatto.

Mettete l’acqua per la pasta sul fuoco.

In un tegame capiente riscaldate l’olio evo con l’aglio (intero o schiacciato per insaporire maggiormente, a seconda dei vostri gusti) aggiungete del peperoncino (facoltativo) e l’acqua di cottura delle vongole. Dopo un paio di minuti aggiungete le vongole e sfumate con del vino bianco. Nel frattempo buttate gli spaghetti.

IMG_1064

Regolate di sale se necessario, pepate e lasciate cuocere. Scolate gli spaghetti molto al dente e terminate la cottura con le vongole, aggiungendo, se serve, dell’acqua di cottura della pasta che avrete conservato.

IMG_1076

A fine cottura aggiungete il prezzemolo, lasciate riposare un minuto la pasta e quindi servite.

Ah, dimenticavo, come “buon vino” per questo piatto, vi consigliamo un Soave classico Doc 😉

Spaghetti with meatballs

image

 

Ebbene sì, non poteva essere altrimenti, la trasmissione preferita da tutta la famiglia in questo momento é Masterchef! Al giovedì sera siamo tutti attenti sul divano, peccato che  le bimbe devono andare a letto quasi subito (ma si guardano la registrazione il giorno dopo!).

Ed é così che in casa ogni tanto parte il tormentone :”Metti in foooorno daiiii!”, oppure “5 minuti sono, eh sì 5 minuti per tutti”, “il tempo scoooorrreee”, “ma ti sembra un piatto questo!”, tralasciando l’imitazione di Joe…

Ho raccolto anch’io una sfida, quella di preparare i migliori “spaghetti with meatballs”, tipico piatto americano per affamati.

A sentire i miei giudici, ho raggiunto l’obiettivo (saranno di parte? Mah…!).

Ingredienti per 4 persone

– 350 g di spaghetti

– 500 g di carne macinata mista (vitello, maiale, manzo)

– 3/4 cucchiai di pane grattugiato

– 2 uova

– una manciata di prezzemolo

– mezza tazza di parmigiano grattuggiato

– una grattugiata di noce moscata

– 2 spicchi di aglio

– mezza cipolla

– mezzo litro di passata di pomodoro

– sale, pepe, olio evo q.b.

– peperoncino (facoltativo)

Preparate le polpette mescolando alla carne le uova, sale e pepe.

image

Aggiungete il formaggio, il pane grattugiato, uno spicchio di aglio sminuzzato, la noce moscata e il prezzemolo.

image

Amalgamate bene e formate 12 palline, passandole in un piatto con del pane grattugiato.

image

Preparate il sugo mettendo a soffriggere la cipolla sminuzzata e uno spicchio di aglio in camicia.

image

Quando la cipolla é appassita aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale e fate cuocere per circa mezz’ora. Se non avete bimbi potete aggiungere un po’ di peperoncino.

image

Nel frattempo friggete le meatballs in olio di oliva finché diventano croccanti.

image

Mettete l’acqua per la pasta sul fuoco.

Quando buttate la pasta trasferite le meatballs nella padella con il pomodoro e fate insaporire per 5 minuti.

image

Scolate gli spaghetti molto al dente, conservando dell’acqua e completate la cottura nella padella con il pomodoro, dopo aver tolto le meatballs.

image

Impiattate mettendo tre meatballs per piatto in bella vista e servite con un filo di olio evo e, a piacere, del prezzemolo.

image

 

Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Immagine

Se avete poco tempo e non avete bimbi a cena vi consiglio questa spaghettata … afrodisiaca.

Pur essendo una ricetta semplice ci sono diversi modi per farla. Questo è il mio, aspetto la vostra opinione!

Ingredienti per 2 persone:

– 2 spicchi di aglio

– 4 o 5 rametti di prezzemolo

– olio extra vergine di oliva

– 1 cucchiaino scarso di peperoncino frantumato (quantità aumentabile a piacere)

– 2 hg di spaghetti

Preparate un trito con il prezzemolo e l’aglio schiacciato; versate in una padella con l’olio e scaldate senza soffriggere.

Immagine

Spegnete il fuoco e aggiungete il peperoncino.

Immagine

Scolate la pasta al dente, almeno un paio di minuti prima, trattenendo un po’ d’acqua. Spadellate con l’olio e servite.

Il parmigiano è a piacere.