Ciambella ricotta e cacao

20161230_153539

Una ciambellona morbida, veloce da fare e tutta da gustare.

Ingredienti:

  • 100 gr di burro sciolto
  • 4 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 300 gr di ricotta
  • 75 ml di latte
  • 300 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 40 gr di cacao amaro

Montate nel robot le uova con lo zucchero e il sale, quindi aggiungete la ricotta, il latte, il burro e infine la farina con il lievito. Se fosse necessario aggiungete del latte (la consistemza della ricotta è sempre un’incognita)

Trasferite metà impasto in una ciotola e aggiungete il cacao amaro.

Imburrate uno stampo da ciambella e trasferite i due impasti, alternandoli.

Infornate a 180 gradi per circa 40 minuti.

20161230_153725

 

 

Annunci

Torta ricotta e amaretti

IMG_2960.JPG

Per la serie delle torte semplici ma che piacciono a tutti, vi suggerisco questa ricetta trovata su un pacco di farina e riadattata togliendo un po’ di zucchero e aggiungendo tanta ricotta… perchè è uno dei miei ingredienti preferiti!

Ingredienti:

  • 300 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di burro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 450 gr di ricotta vaccina
  • 175 gr di amaretti

Per prima cosa si prepara la frolla: miscelate la farina con il lievito, unite 100 gr di zucchero e il burro ammorbidito fino ad ottenere un impasto “sabbioso”. Aggiungete 1 uovo e impastate velocemente con le mani per ottenere un impasto morbido e liscio, che metterete a riposare in frigorifero coperto con un canovaccio.

IMG_2932.JPG

Ora tocca al ripieno: sbriciolate gli amaretti nel mixer, unite la ricotta, i rimanenti 50 gr di zucchero, 1 uovo e fate amalgamare bene. La crema rilascia un profumo buonissimo…

IMG_2951.JPG

Riprendete l’impasto e dividetelo a metà: con una parte ricoprite il fondo di una tortiera apribile, imburrata e infarinata, o uno stampo da crostata. Versate il ripieno e livellate bene.

IMG_2953.JPG

Con la restante metà ricoprite la torta, stendendo precedentemente la pasta, con un mattarello, su una superficie infarinata.

Spennellate con del latte e infornate a 180 gradi per circa un’ora, abbassando la temperatura gli ultimi 10 minuti.

Quando sarà tiepida, spolverate abbondantemente con dello zucchero a velo.

IMG_2961.JPG

E poi ditemi se la ricotta è troppa!

I Tirtlan pusteresi

image

Pensando con allegra nostalgia alle vacanze estive in Val Pusteria mi sono detta che era giunta l’ora di provare un’altra ricetta della loro tradizione: i tirtlan, focaccine saporite e divertitenti da preparare.

Le abbiamo assaggiate la prima volta in un posto incantevole, a Malga Fanes, un borgo alpino idilliaco, a 1.739 metri di altitudine, circondato da prati e montagne, lontano dal traffico e dalla vita frenetica. Le 35 capanne risalgono al Medioevo e tali e quali sono rimaste: ci sono abitazioni, stalle, fienili, posti di ristoro, un caseificio e persino una piccola cappella.

fane

A fine agosto si svolge la Festa del latte con musica, laboratori e giochi per bambini e pranzo all’aperto per degustare tutti i prodotti tipici dell’Alto Adige: un’esperienza unica!

Si sale a piedi in mezzo al bosco lungo il Sentiero del latte, una facile passeggiata di circa un’ora durante la quale si possono scoprire dettagli interessanti sull’allevamento delle mucche e la produzione dei formaggi altoatesini, facendo anche delle piccole esperienze.

IMG_4776

E una volta arrivati si respira un’aria di festa semplice ed autentica, condita dai profumi invitanti delle pietanze preparate nelle varie baite del piccolo borgo.

IMG_4793

Se passate dalle parti di Valles, vi consiglio davvero di fare una visitina… ci guadagnano tutti i sensi!

Nel frattempo, ecco la ricetta di uno dei piatti tipici della Val Pusteria.

Ingredienti per circa 10 tirtlan (diametro 14 cm):

– 200 g di farina di segale

– 200 g di farina bianca 00

– 1 uovo

– 1 cucchiaio di olio

– 30 g di burro fuso

– 450 g di patate

– 450 g di ricotta

– 1 cipolla

– un mazzetto di erba cipollina

– 1 litro di olio di semi per friggere

Lessate le patate.

Setacciate le farine, quindi aggiungete l’uovo, un pizzico di sale, l’olio e il burro fuso. Se l’impasto fosse troppo asciutto aggiungete un po’ di latte o acqua. Impastate energicamente e formate una palla che lascerete riposare coperta per circa 30 minuti.

image

Nel frattempo preparate il ripieno. Soffriggete la cipolla con un po’ di olio e acqua.

Passate al setaccio le patate, unite la ricotta e la cipolla, salate e pepate. Sminuzzate l’erba cipollina e aggiungetela secondo il vostro gusto.

image

Stendete la pasta, con l’aiuto di un matterello, abbastanza sottile e ricavate dei cerchi della grandezza di una scodella. Mettete l’olio a scaldare.

image

Adagiate del ripieno e bagnate con dell’acqua il bordo del cerchio, per sigillare la pasta con il secondo cerchio che sovrapporrete.

image

Chiudete bene i bordi.

image

Quando l’olio é ben caldo (intorno ai 180 gradi) friggete i tirtlan rigirandoli una volta.

image

Fateli asciugare su della carta da cucina e serviteli caldi, tiepidi o anche freddi….sentirete che bontà!

image

Cheesecake alla ricotta

image

Con la primavera alle porte inizio ad avere voglia di cibi freschi, torte comprese! La cheesecake é perfetta per questa stagione e si può fare in tanti modi, con frutta o cioccolato, con ricotta, Philadelphia o robiola…

Io ho optato per una cheescake di ricotta (chissà come mai…ne avevo due portate a casa come ricordo dalla montagna!) con i frutti di bosco, senza cottura in forno.

Buonissima: fresca e croccante, oltre che bella da vedere.

Ingredienti

– 250 g di biscotti secchi

– 120 g di burro

– 1 cucchiaio di miele

– 400/500  g di ricotta (più ne avete più viene alta!)

– 150 g di zucchero

– 1 bustina di vanillina

– 12 g di gelatina in fogli (colla di pesce)

– 200 ml di panna da montare

– 1 cucchiaio di latte

– 1 confezione di confettura di frutti di bosco (se preferite potete usare frutta fresca, fragole, ribes, mirtilli o lamponi e preparare una salsina con lo zucchero a velo e del succo di limone)

Per prima cosa riducete quasi in polvere i biscotti.

image

Amalgamate con il miele liquido e il burro fuso, quindi stendete l’impasto in una tortiera con cerchio apribile e schiacciatelo bene con le mani.

image

Per rendere la base più croccante ed evitare che si sbricioli nel momento del taglio basta passarla per 10 minuti in forno a 180 gradi.

Ora preparate la crema montando per almeno 5 minuti la ricotta con lo zucchero e la vanillina.

image

Immergete i fogli di gelatina in 4 cucchiai di acqua fredda per circa 10 minuti, ovvero fino a quando risultano ammorbiditi.

image

Scaldate il latte in un pentolino, togliete dal fuoco e aggiungete i fogli di gelatina ben strizzati. Mescolate con un cucchiaio per far sciogliere completamente la gelatina.

image

Aggiungete la gelatina alla ricotta e mescolate bene con un frustino.

Montate la panna ben ferma e aggiungete alla ricotta: la crema é pronta.

image

Non resta che versare la crema sulla base, livellare bene e riporre in frigo per almeno 2/3 ore.

Trascorso questo tempo ricoprite la torta con la confettura o la salsa ai frutti di bosco. Potete servire subito o riporre in frigorifero, si conserva tranquillamente per un paio di giorni.

image

Maccheroncini a modo mio

IMG_9858

Il cibo é anche un veicolo che unisce le famiglie: noi abbiamo la fortuna di avere i nonni che ogni tanto “allungano” la pasta fresca che fanno in quantità, usando le uova delle galline allevate da loro. E le bimbe se la gustano volentieri, pensando agli ovetti…e ai nonni!

Ogni sugo é buono con la pasta fatta in casa; stasera vi propongo ricotta, speck e rucola!

Ingredienti per 4 persone:

– 250 g di ricotta

– 4/5 fette di speck abbastanza sottili

– una manciata di rucola

– 250 g di pasta all’uovo

– 1 scalogno piccolo

– sale, pepe, olio extra vergine di oliva q.b.

Soffriggete lo speck tagliato a dadini con dell’olio extra vergine di oliva e lo scalogno tritato.

image

Sminuzzate la rucola e mescolatela alla ricotta, aggiungendo un pizzico di pepe e un filo di olio evo. Regolate di sale.

image

image

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.

Scolatela e spadellatela velocemente con la crema di ricotta e il soffritto di speck.

IMG_9860