Le tigelle della Lella

Tigella ben farcita

Quanto divertente è trovarsi attorno ad un tavolo con gli amici e …le tigelle?? La nostra super amica Raffaella ci ha insegnato a preparare queste tipiche focaccine modenesi e per sua gentile concessione vi possiamo regalare la ricetta di famiglia.

E’ fondamentale avere la tigelliera dove cuocerle: la trovate nei negozi di casalinghi ben forniti o anche in vendita on line (può essere un originale regalo di Natale).

Il bello di questo piatto è che cominci a prepararlo il giorno prima, inviti gli amici, lo impasti ancora mentre riordini la casa e prepari la tavola e, alla sera, in un batter d’occhio, le tigelle vanno a ruba per la gioia di grandi e piccini, per finire con … no, quello non posso dirlo, copyright Lella!!!

Ingredienti per un impasto (circa 25 tigelle)

– 500 g di farina

– 1 cubetto di lievito di birra

– 3 cucchiaini di sale

– 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

– 1 confezione di panna da cucina

– 100 ml di acqua frizzante

– latte q.b.

Per la farcitura:

– affettati misti (prosciutto cotto, prosciutto crudo, pancetta arrotolata, salame)

– lardo aromatizzato (facoltativo)

– formaggi spalmabili (stracchino, gorgonzola)

– crema di nocciola per farcire le ultime tigelle e finire in…dolcezza!

IMG_8754

Preparate l’impasto il giorno prima di quando vorrete cuocere le tigelle. Vi consigliamo di mangiarle calde, appena cotte, perchè riscaldate non sono la stessa cosa.

Sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungete tutti gli ingredienti un po’ alla volta (noi usiamo il robot). Aggiungete il latte alla fine se serve ad ottenere un impasto morbido che non attacchi alla ciotola.

Fatta una bella palla, mettetela a lievitare in un posto tiepido.

Impastate altre 2 volte, la mattina e il pomeriggio successivo.

Stendete l’impasto con un mattarello ottenendo uno spessore di circa mezzo centimetro. Con un coppapasta del diametro di 8/10 cm ritagliate le tigelle (questo da noi è compito delle bimbe).

IMG_8733

Preparate gli affettati e i formaggi.

Quando tutti sono a tavola, iniziate a cuocere le tigelle su fuoco medio-alto.

IMG_8744

Portatele in tavola tenendole al calduccio in una ciotola e avvolte in un canovaccio. Si tagliano a metà e ognuno le farcisce a piacere.

E’ un cibo semplice, autentico e …..sostanzioso come l’amica che ce lo ha fatto apprezzare!

IMG_8726

Torta salata con le zucchine

Immagine

Una sfida in cucina con i figli è riuscire a far mangiare la verdura…Con le torte salate le nostre bimbe si divertono nella preparazione e soprattutto nella…degustazione! E così anche zucchine, spinaci, piselli, ecc…  diventano una bontà.

La torta salata può essere un ottimo antipasto, un piatto unico se servito in quantità, o il pezzo forte di un pic-nic in spiaggia in primavera, quando il sole ancora non scotta e non si vede l’ora di bagnare i piedi nel mare fresco.

Ingredienti per una torta salata con le zucchine:

– 1 pasta brisée già pronta (o pasta sfoglia se la preferite più secca)

– 5/6 zucchine (se con i fiori ancora meglio)

– 2 uova

– 2 mozzarelle

– 1 spicchio d’aglio

– 5/6 fette di prosciutto cotto (opzionale)

– un po’ di latte e farina

– sale, pepe, prezzemolo, formaggio grana

Tagliate a fettine sottili le zucchine e fatele appassire in padella per circa un quarto d’ora con un po’ di olio, lo spicchio d’aglio (che poi toglierete), qualche foglia di prezzemolo sminuzzata, sale e pepe. I fiori vanno aggiunti negli ultimi 5 minuti.

Sbattete le uova con un pizzico di sale, aggiungete un po’ di latte e un cucchiaio di farina, le mozzarelle a dadini e le zucchine.

Bucherellate il fondo della pasta, adagiate metà del ripieno, stendete il prosciutto e quindi terminate con il ripieno.

Grattugiate del formaggio grana e impreziosite con qualche fiocchetto di burro.

Ripiegate i bordi e cuocete in forno già caldo a 190 gradi per circa mezzora.

Immagine

Per non scottarsi e per gustarla meglio vi consiglio di prevedere un tempo di raffreddamento di almeno 10 minuti.

Immagine

Pizza alta

Prosciutto, funghi, carciofi / wurstel e olive

Prosciutto, funghi, carciofi / wurstel, prosciutto e olive

Altezza della pizza

Era da un po’ di tempo che volevo trovare il modo per fare quella pizza alta e soffice che di solito trovi in panificio….guardando su internet e unendo un po’ di idee ho perfezionato questa ricetta che ogni volta mi da un sacco di soddisfazioni!!! Potete coinvolgere i bambini nel momento dell’impasto (di solito si accontentano di un po’ di pasta tutta per loro) e per la farcitura (stendere il pomodoro, piazzare gli ingredienti…è come costruire un puzzle!). Attenzione alla lievitazione e buon divertimento.

Ingredienti per l’impasto di una pizza rettangolare (sufficiente per 2 adulti e 2 bambini):

– 3 gr di lievito di birra fresco (da un panetto di 25 gr, tagliate metà (12 gr), poi ancora metà (6 gr) e infine metà!)

– 250 ml di acqua tiepida

– 500 gr di farina (io miscelo farina 00, manitoba, semola e farina integrale, a seconda di quello che ho in casa)

– 2 cucchiaini colmi di sale

– 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Per impastare potete usare anche il robot. Prima di tutto sciogliete il lievito nell’acqua, poi aggiungete gli altri ingredienti, mi raccomando il sale per ultimo. Lavorate tanto finchè l’impasto risulta soffice e non rimane attaccato alle pareti della ciotola. Se serve del liquido aggiungete latte.

Fate una bella palla e mettetela a lievitare in una ciotola spruzzata di farina e chiusa con la pellicola.  Deve stare 5-6 ore al caldo sotto una coperta o dentro al forno a 30 gradi. Solitamente io preparo l’impasto a mezzogiorno e per le 17 lo stendo su carta da forno e lo metto a lievitare a 60 gradi per almeno altre due ore. Vedrete come crescerà…..

Per la farcitura preparate la salsa di pomodoro con olio, sale e origano e usate la fantasia. Vi consiglio di mettere la mozzarella per ultima (non usate quella da pizza, è poco digeribile). La mozzarella di bufala va sempre alla fine altrimenti perderebbe il liquido in cottura.

image

Vi consiglio una farcitura “super” in estate: pomodorini (tagliati a metà e lasciati a macerare un paio d’ore con sale, olio e basilico), gorgonzola, salamino e erba cipollina o rucola. Per l’inverno è buonissima con i wurstel e la panna, oppure Asiago d.o.p. e porchetta (a fine cottura).

La cottura migliore sarebbe sulla pietra ollare…. da noi ci pensa Dario con il barbecue: temperatuta massima per 15-20 minuti. Altrimenti va benissimo anche in forno a 240 gradi finchè non vedete che sotto diventa più scura.

Se ne avanzate è buonissima riscaldata il giorno dopo.

image

Il blog visto da Anna