Torta radicchio, gorgonzola e pancetta croccante

image

Questa torta é un’esplosione di sapori che insieme stanno proprio bene!

Se avete un po’ di tempo potete fare la pasta brisè, dato che é molto semplice, altrimenti acquistate una confezione già pronta.

Ingredienti per la pasta brisè

– 200 g di farina

– 100 g di burro

– 70 ml di acqua

Ingredienti per il ripieno

– un cespo di radicchio spadone (o altra varietà), circa 400 g

– 150 g di gorgonzola dolce

– 120 g di pancetta arrotolata

– 1 mozzarella

– mezza cipolla

– 1 uovo

– 20 g di parmigiano grattugiato

– mezzo bicchiere di latte

– sale, pepe, olio evo q.b.

Per preparare la pasta brisè mescolate nel robot la farina con il burro a pezzetti appena tolto dal frigorifero.

image

Lavorate velocemente il composto sbriciolato in un piano liscio, aggiungendo l’acqua fredda. L’impasto deve rimanere il più freddo possibile.

image

Avvolgete il panetto nella pellicola e mettete in frigo per almeno 45 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno. Mettete ad appassire in una padella con olio evo  mezza cipolla tagliata a fettine sottili.

image

Aggiungete il radicchio tagliato a listarelle, salate, pepate e fate cuocere per circa 15 minuti.

image

Scottate la pancetta in una padella molto calda.

image

Sbattete l’uovo con il parmigiano e il latte e  mescolatelo al radicchio.

Stendete la pasta brisè  su una tortiera foderata di carta da forno e bucherellate il fondo con una forchetta.

image

Versate il radicchio sulla base, quindi distribuite la mozzarella a fette, la pancetta tagliata a pezzetti e per ultimo il gorgonzola a tocchetti.

image

Cuocete in forno già caldo a 190 gradi per circa 45 minuti.

Lasciate raffreddare 5 minuti prima di servire.

image

Gamberetti sfiziosi

image

I gamberetti in salsa rosa sono un antipasto sempre gradito, che potete preparare in anticipo, scegliendo quanto tempo dedicarci. Potete procurarvi, infatti, ingredienti giá pronti, come la salsa rosa e i gamberetti sgusciati, o fare tutto da voi!

Ingredienti per 4 persone

– 400 g di gamberetti sgusciati

– 200 g di maionese

– 80 g di ketchup

– 1 cucchiaio di salsa Worchestershire

– 30 g di senape

– due cucchiai di panna da cucina

– mezzo bicchierino di cognac (opzionale)

– prezzemolo, limone, a scelta.

Cuocete per tre minuti circa i gamberetti sgusciati in abbondante acqua salata. Scolateli e lasciateli raffreddare a temperatura ambiente.

Se volete preparare la salsa rosa iniziate mescolando la maionese con il ketchup, la salsa Worchestershire e la senape. Io ho preferito non aggiungere il cognac perché non piace a tutti in famiglia.

image

Aggiungete la panna, amalgamate bene e mettete in frigo per almeno un’ora.

image

Pulite la lattuga, conservate le foglie più grandi per la presentazione e tagliate 4/5 foglie a listarelle.

image

Per la presentazione agli ospiti usate la fantasia…

Potete utilizzare delle conchiglie come contenitore, oppure le foglie di lattuga, e servire i gamberetti già mescolati alla salsa o separatamente, come ho fatto io. In questo caso, però, conditeli leggermente con un po’ di olio evo e del pepe o, se preferite, spolverizzateli con prezzemolo tritato.

image

Mettete in tavola degli spicchi di limone, così se avete qualche ospite “a dieta” potrà optare per un condimento più leggero della salsa, che è buonissima ma anche molto calorica!

Tempura…let’s party!

IMG_9612

Ottimo per un piccolo party in famiglia e con gli amici e facile da preparare… questo per noi è il tempura, il tipico piatto giapponese che stuzzica l’appetito con un aperitivo ma può diventare il piatto forte di un’occasione speciale.

Ingredienti per 4/6 persone (indicativi, dipende da cosa altro prevede il menu!):

– 2 carote

– 4 zucchine

– 6 funghi champignons

– 12 code di gambero

– un piatto di calamari già puliti e tagliati

– 2 uova

– 400 ml di acqua gasata

– 200 g di farina

– 2 litri di olio di semi per friggere

Mettete “al freddo” per tempo la ciotola che userete per preparare la pastella e l’acqua.

Preparate le verdure tagliate a listarelle, i funghi e il pesce. In particolare togliete la testa, le zampette e i carapaci ai gamberi lasciando solo la coda e sfilate l’intestino aiutandovi con uno stuzzicadenti. Tagliate a fettine i calamari già puliti, lasciando intere le teste. Lavate e asciugate bene tutti gli ingredienti.

IMG_9541 IMG_9545

Mettete sul fuoco una padella con i bordi alti, meglio se un wok, e portate l’olio a 170-180 gradi (in pratica è pronto quando si vedono le bolle e si sente il tipico sfrigolio).

IMG_9583

Preparate la pastella. Prendete del ghiaccio e ponetelo in una ciotola capiente, dentro la quale metterete la ciotola con la pastella, per mantenerla ben fredda. Questo è importante per avere una frittura più croccante e leggera.

Sbattete i tuorli, aggiungete l’acqua gasata ghiacciata e, poco alla volta la farina. Non mescolate troppo perchè l’impasto non deve risultare colloso.

IMG_9582

Ora potete iniziare a friggere, un tipo di ingrediente alla volta, aiutandovi con una pinza. Prima immergete velocemente la verdura o il pesce nella pastella, quindi tuffate nell’olio e rigirate fino alla doratura. Togliete i residui di pastella dalla pentola e mettete ad asciugare, dall’olio in eccesso, le verdure e i pesci, fritti, su della carta assorbente.

IMG_9586  IMG_9606

A piacere aggiungete un pizzico di sale e servite caldo.

Let’s party!

party

Antipasto delle feste

IMG_8930

Si avvicina il Natale e con esso la voglia di trovare occasioni per condividere pranzi, cene, doni e auguri.

Per coinvolgere in questa atmosfera magica anche quello che ci aspetta a tavola, ho pensato di dare “forme natalizie” alla mitica polenta, il cibo più semplice e che tanto ha dato in passato alle nostre famiglie. Ovviamente le mie bambine si divertono a usare gli stampini e la polenta diventa più …simpatica.

Con l’Asiago d.o.p. e il radicchio rosso di Treviso i.g.p. il nostro antipasto…veneto è inimitabile, semplice da preparare ma ricco di grande storia.

Ingredienti per 4 persone:

– una pirofila di polenta Maranello (raffreddata)

– 1 o 2 cespi di radicchio rosso di Treviso i.g.p.

– 8 fette di pancetta tagliata spessa

– 4 fette di Asiago fresco d.o.p. di circa mezzo centimetro

Per prima cosa dovete fare la polenta e rovesciarla in una pirofila facendo in modo che lo spessore sia di circa 1 centimetro. Ogni mamma, come la mia, ha i suoi segreti per fare “La” polenta di casa …magari un giorno ci dedicherò un post.

Quando la polenta è completamente raffreddata potete ricavare le forme con degli stampi per biscotti abbastanza grandi (questi li ho trovati da Ikea).

IMG_8912

Scegliete voi se scaldare le formine in microonde o abbrustolirle sul fuoco con l’apposita graticola.

Pulite e asciugate il radicchio e tagliatelo in 2 o 4 spicchi a seconda della grandezza del cespo.

Avvolgete gli spicchi di radicchio con la pancetta e passateli in una piastra ben calda, girandoli spesso. Quando la pancetta è dorata sono pronti; conditeli con sale e pepe macinati al momento, olio extra vergine di oliva e aceto balsamico.

IMG_8925

Scottate, sempre sulla piastra, le fette di Asiago e trasferite il tutto sul piatto.

IMG_8942

Il piatto è addobbato…Buone Feste!

IMG_8928